universita degli studi di cassino e del lazio meridionale
UnicasNet
Lunedì 20 Settembre 2021
ricerca


Dipartimento di Filologia e Storia > Sezioni di ricerca

Collaborazioni di ricerca internazionali

Edoardo Crisci

Collaborazione con la Zentralbibliothek - Zurich (gruppo di lavoro: Christoph Eggenberger, Robert Fuchs, Doris Oltrogge)

Coordinamento del progetto per lo studio paleografico e codicologico del codice RP1 (Salterio purpureo), finalizzato alla digitalizzazione e alla ricostruzione virtuale del manufatto.

Pubblicazione: CD-Rom del Salterio purpureo Zentralbibliothek Zürich RP 1, ricostruzione e riproduzione digitale del manoscritto, Cassino 2007

Collaorazione per progetti di ricerca e di formazione con la Staatsbibliothek zu Berlin

-----------------------------

Elena Garcea

- Direzione dell’Unità di Ricerca sulla Preistoria Recente dell’Isola di Sai (Sudan), coordinata dall’Università di Lille III-Charles de Gaulle;

- CERAFIM (CERamique AFricaine IMprimée) dell’Università di Aix-en-Provence e della Maison Méditerranéenne de Sciences de l’Homme del CNRS francese;

- Cotutela di una ricerca post-dottorato all’Istituto Max Planck per l’Antropologia Evolutiva di Lipsia (Germania);

- Prof. Elisabeth Hildebrand, Stony Brook University, collaborazione negli scavi archeologici all’Isola di Sai (Sudan);

- Prof. Dorian Fuller, University College of London, collaborazione sulle analisi archebotaniche;

- Prof. Philip Van Peer, Università di Lovanio, collaborazione sulle ricerche sull’origine dell’uomo anatomicamente moderno e della sua diffusione dall’Africa all’Eurasia.

Manuela Mari

- Kentron Ellinikis kai Romaikis Archeotites (KERA: “Centro di Ricerca sull’Antichità greca e romana”) dell’Ethnikon Idryma Erevnon (“Fondazione Nazionale per le Ricerche”) di Atene, Grecia: vi ha svolto parte delle sue ricerche sulla Macedonia antica e ha pubblicato una monografia nella collana di studi (“Meletimata”) edita dal centro.

- Prof. Miltiadis Hatzopoulos, direttore del suddetto KERA, Atene, Grecia; prof.ssa Adele Scafuro, Brown University (Providence, RI, USA); prof. John K. Davies e prof.ssa Zosia A. Archibald, Università di Liverpool; prof. François Lefèvre, Paris-Sorbonne; prof. Pierre Carlier, Paris-Nanterre; prof.ssa Josine Blok, Università di Utrecht.

Collaborazioni di ricerca nazionali

Edoardo Crisci

Collaborazione con la Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze per il coordinamento e l'allestimento di un Catalogo di papiri della Biblioteca Laurenziana: Scrivere libri e documenti nel mondo antico. Catalogo della mostra di papiri della Biblioteca Medicea Laurenziana (Firenze, 25 agosto - 25 settembre 1998), Firenze 1998 (Payrologica Florentina, 30)

Collaborazione con la Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze per il coordinamento scientifico del CD-Rom dei papiri letterari della Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze, Cassino 2002 (http://www.accademiafiorentina.it/paplett/index.html)

Collaborazione con L'Università di Firenze-Istituto Papirologico "G. VItelli, la Biblioteca Medicea Laurenziana, l'Accademia Fiorentina di Papirologia e di Studi sul Mondo Antico, per la progettazione e l'allestimento di un sito web per lo studio dei Papiri della Società Italiana (PSI) (http://psi-online.cea.unicas.it/)

Collaborazione con Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di Scienze dell'Antichità; Università “Ca’ Foscari” Venezia - Dipartimento di Scienze dell'Antichità e del Vicino Oriente; Alma Mater Studiorum Università degli studi di Bologna, Sede di Ravenna - Dipartimento di Storie e Metodi per la Conservazione dei Beni Culturali; Università degli studi di Padova - Dipartimento di Scienze del Mondo Antico; Universität Bern, Institut für Klassische Philologie, Abteilung für Griechische Philologie, per lo studio, la descrizione scientifica e la valorizzazione dei manoscritti greci, con particolare riferimento agli esemplari conservati sul territorio italiano;

Elena Garcea

- Codirezione della Missione Archeologica Italo-Libica nel Jebel Gharbi con la prof. Barbara Barich dell’Università di Roma La Sapienza;

- Collaborazione al progetto del 7° Programma Quadro della Commissione Europea su “Integrated ecosystem approaches to climate change and sustainable water management in Mediterranean Africa” coordinato dall’Università di Bologna, sede di Ravenna;

- Collaborazione con la prof. Cristina Lemorini, Museo delle Origini, Università di Roma La Sapienza, sulle analisi funzionali delle industrie litiche;

- Collaborazione con il prof. Umberto Nicosia, Dipartimento di Scienze della Terra, Università di Roma La Sapienza, sulle analisi petrografiche delle materie prime.

Manuela Mari

- Nel biennio 2007-2009 è stata responsabile dell’unità di ricerca di Cassino per un progetto di ricerca PRIN (2006) dal titolo Colonie di colonie nel mondo greco: modelli metropolitani e contesti regionali, al quale hanno partecipato le unità di Lecce (prof. Mario Lombardo, responsabile nazionale; dott.ssa Flavia Frisone), Siena (prof. Mauro Moggi, dott. Giuseppe Cordiano), Trento (prof. Maurizio Giangiulio); all’unità di Cassino faceva capo anche il prof. Pietro Vannicelli (Università di Urbino).

- Ha collaborato in diverse iniziative editoriali con i professori Domenico Musti e John Thornton (Università di Roma La Sapienza); con quest’ultimo, con il prof. Umberto Roberto (Università Europea di Roma) e con la dott.ssa Daniela Motta collabora inoltre sia nella redazione della rivista “Mediterraneo Antico”, sia nell’organizzazione di convegni e seminari.

- Ha conseguito il perfezionamento in epigrafia e antichità greche presso la Scuola Archeologica Italiana di Atene (1999) e mantenuto stretti rapporti sia con l’istituzione, sia con molti dei suoi ex allievi (dott. Massimo Cultraro, CNR, Catania; dott.ssa Lucia Alberti, CNR, Roma; dott.ssa Valentina Di Napoli, Ecole Suisse d’Archéologie, Atene; dott. Gilberto Montali, Università di Macerata; dott.ssa Milena Melfi, University of Oxford; dott.ssa Irene Berti, Università di Heidelberg; dott.ssa Simona Todaro, Università di Catania; dott.ssa Marilena Gorrini, Università di Pavia; Daniela Marchiandi, Università di Torino).

Gestione del patrimonio archeologico

I reperti archeologici e la documentazione degli scavi di pertinenza della Sezione di Ricerca, provenienti prevalentemente dall’Isola di Sai (Sudan) e dal Jebel Gharbi (Libia), costituiscono un patrimonio di notevole valore scientifico e di prestigio per il nostro Ateneo per la rarità di collezioni simili presenti in altri atenei italiani e stranieri.


img TAG CLOUD

Unicas HelpDesk

"Più semplice della Mail più veloce del Telefono..."

Attraverso il Supporto online Unicas puoi contattare direttamente un ufficio o una segreteria per tutte le informazioni che riguardano l’Università di Cassino: tasse e contributi, piani di studio, immatricolazioni, iscrizioni, offerta formativa, esami e sedute di laurea, master, esami di stato, concorsi, gare, trasparenza, amministrazione, ufficio stampa, ecc…

ACCEDI AD UNICAS HELPDESK